fbpx
ajax loader

Nella base del carteggio nautico, vi sono:

  • Come tracciare e misurare la rotta

  • Come misurare la distanza in miglia da percorrere

  • Come misurare le coordinate geografiche di un punto


Come già spiegato diverse volte in altri post del nostro diario di bordo (blog), la rotta vera è:

  • il percorso reale rispetto alla superficie terrestre (il fondo marino) che la nostra barca deve seguire per giungere a destinazione
  • il percorso più breve e sicuro che ogni comandante deve effettuare
  • l’angolo compreso tra il Nord vero (geografico) e la direzione verso cui dirigere la nostra unità navale

La distanza in miglia è lo spazio che dobbiamo percorrere con la nostra barca tra un punto di partenza e quello di arrivo.

Considerando che navighiamo su un geoide e non su una Terra piatta, la distanza si misura in miglia nautiche.

1 miglio nautico corrisponde a 1,852 km

Questa unità di misura (M) deriva dal rapporto tra la misura metrica della circonferenza del nostro Pianeta, pari a circa 40.000 km, e la circonferenza della Terra espressa in misura angolare, 360°= 21.600′ (perché 1° = 60′ quindi 360° x 60′ di cui è composto ogni grado = 21.600′).

Quindi dobbiamo considerare che il miglio nautico è l’unità di misura che corrisponde al seguente rapporto matematico:

40.000 km/21.600’= 1,852 km = 1 miglio nautico e la sua unità di misura è “M”.

Pertanto, ogni primo di circonferenza massima della Terra è uguale a 1 M (1,852 km).

Visto che sulle carte nautiche le uniche scale in cui possiamo misurare una circonferenza massima della Terra sono le scale delle latitudini, cioè le scale dei meridiani poiché essi sono tutti circoli massimi, ogni primo di latitudine corrisponde ad 1 miglio nautico.

N.B. Riguardo la longitudine, il motivo per cui la sua misurazione in primi non corrisponde all’unità di misura del miglio nautico ovvero del primo di circonferenza massima terrestre, è dovuto al fatto che i paralleli sono circoli inferiori (e non massimi) e quindi solo sull’Equatore sarebbe possibili apprezzarli.

Per misurare la distanza in miglia su carta nautica, usiamo il compasso nautico e misuriamo l’ampiezza determinata tra i due punti rapportandola alla scala della latitudine (scale a destra e sinistra delle carte nautiche), ossia la scala di circoli massimi.


Le coordinate geografiche di un punto, cioè latitudine e longitudine, sono gli elementi che ci permettono di determinare in maniera univoca un qualsiasi punto della terra.

Per latitudine di un punto, si intende la misura angolare dell’arco di meridiano compreso tra l’equatore e il parallelo passante per il punto osservato. La sua misura va da 0° a 90° e può avere valore Nord oppure Sud a seconda se il punto si trovi nell’emisfero Boreale (nord) oppure in quello Australe (sud).

Per longitudine di un punto, invece, si intende la misura angolare dell’arco di equatore o parallelo compreso tra il meridiano di riferimento Greenwich e il meridiano che passa per il punto osservato. Il suo valore può essere da 0° a 180° di segno Est se il punto si trova nell’emisfero orientale (est) oppure di segno West se il punto si trova nell’emisfero occidentale (ovest).

Per misurare correttamente le coordinate geografiche si usa il compasso nautico

Guarda il video sopra!



Se anche tu vuoi imparare come navigare su carta nautica e in mare, tracciando la rotta vera corretta e capire come seguirla in barca, misurare la distanza da percorrere e le coordinate di un punto, non esitare a contattarci allo 0283419865 oppure al 335296612 o scrivici a scuolanautica@nesw.it

Lascia un commento

NESW S.r.l.

Autorizzazione Scuola Nautica n° 4028/14

Autorizzazione Agenzia n° 6715/16

Ufficio Autorizzato A.N.S.

Via Teglio 9, 20158 Milano

Segreteria aperta da LUN a VEN in orario continuato dalle ore 10:00 alle ore 18:00

tel/fax: 02 83419865 - mobile: 335 296612
email: info@nesw.it - pec: nesw@legalmail.it
codice destinatartio: AX878LP
C.F. e P.IVA: 08443600963 - REA: MI-2026866

WhatsApp Richiedi info con WhatsApp